#MarcHuzzo_eXperience

Teatri storici nelle Marche – Tour - 2 Days

Teatri storici nelle Marche – Tour

Teatri storici nelle Marche

Dalla metà del 1700 e per tutto il 1800 ogni comune marchigiano programmò la costruzione di un teatro. Un’esigenza questa sicuramente culturale ma anche sociale ed economica. Nel 1868, i teatri nelle Marche erano ben 113 , piccoli gioielli architettonici, alcuni dei quali, ancora oggi testimoniano il grado di civiltà dei piccoli comuni marchigiani.

La diffusione così capillare dei teatri coincide con il consolidamento dell’economia marchigiana tra XVIII e XIX secolo e con lo sviluppo sempre più strutturato dei centri urbani. Il teatro diviene simbolo di distinzione tra ricchi e poveri, tra cittadini e campagnoli.

Il fiorire di teatri coinvolge nella loro costruzione molta manodopera e professionalità, diventando un importante volano economico. Le città rinnovano il loro assetto urbanistico e il teatro diviene spesso il perno delle nuove sistemazioni.

Le piante dei teatri potevano presentare differenti piante, a U la più antica, ovoidale, a campana, a ferro di cavallo, con tre ordini di palchetti e, nella parte più alta, il loggione. Gli interni dei teatri vennero decorati con fregi lignei e affreschi, soprattutto nella parte del soffitto e muniti di sipari con teli di pregevole manifattura.

I Teatri Storici oggi

Oggi dei numerosi teatri storici ne rimangono 71, egregiamente restaurati con un ambizioso progetto di recupero della regione alla fine degli ’90. Di questi non tutti purtroppo hanno conservato la loro struttura originaria, subendo per varie vicissitudini importanti modifiche.

Quelli rimasti integri sono dei veri e propri gioielli che testimoniano una maestria artigianale di altissimo livello, talvolta con un numero esiguo di posti di seguito segnaliamo quelli con meno di 200 posti.

Tour dei teatri storici del Piceno

Il tour vuol far conoscere uno aspetto molto particolare della regione: la numerosa presenza di teatri storici alcuni dei quali ancora visibili nella loro veste che raccontano di una terra florida e dalla sua vivacità culturale.
Le coppie di teatri proposte una nell’ascolano e una nel fermano possono essere visitate in toto o in parte.

La visita dei teatri prevede anche la visita dei centri storici e una degustazione enogastronomica dei prodotti locali.

Nella provincia di Ascoli Piceno ci sono due Teatri Storici al di sopra dei 200 posti che vale la pena di vedere, si trovano in due paesi che hanno avuto origine nelle epoche più remote della preistoria. Questi centri ancora vivi ed attivi che sono visitabili due dei più importanti teatri storici il Teatro Serpente Aureo e il Teatro Luigi Mercantini.

Day 1
San Benedetto del Tronto - Offida- Ripatransone

Arrivo in hotel in mattinata.

Incontro con la guida ad Offida. Visita del Teatro Serpente Aureo, trasferimento a Ripatransone per la visita del Teatro Luigi Mercantini

Il Serpente Aureo ad Offida ha una pianta a ferro di cavallo, con 3 ordini di palchi decorati con stucchi e il loggione a balconata. Nella volta un tondo raffigura Apollo tra le Muse, ha un atrio neoclassico anch’esso decorato da stucchi e nicchie con statue. Il Luigi Mercantini a Ripatransone invece ha una pianta ad U, 3 ordini di palchetti, il loggione, il soffitto è decorato da una serie di medaglioni in 6 sono raffigurati Rossini, Verdi, Bellini, Metastasio, Goldoni e Alfieri. Entrambe i teatri oggi hanno una loro stagione teatrale e lirica.

Pranzo presso ristorante convenzionato,

Cena e pernotto.

Day 2
San Benedetto del Tronto - Monterubbiano - Petritoli

Colazione in hotel.

Incontro con la guida a Monterubbiano. Visita del Teatro Vincenzo Pagani e Teatro dell’Iride

Nella Provincia di Fermo lungo la vallata dell’Aso sono visitabili due piccoli Teatri Storici il Teatro Vincenzo Pagani a Monterubbiano e il Teatro dell’Iride a Petritoli. Inutile dire che entrambi sono ubicati in due centri storici ben conservati e di rara bellezza.

Il Teatro Pagani è stato costruito nella seconda metà dell’800 anche se, notizie storiche ci raccontano di un teatro più antico denominato la Fenice ubicato nell’attuale sala consiliare. Il nuovo teatro venne costruito dove sorgeva il palazzo cinquecentesco della famiglia Pagani nota per la sua attitudine alle arti e alle scienze a cui l’edificio è dedicato. Il progetto venne affidato all’architetto anconetano Francesco Ridolfi. La facciata si presenta in stile tardo neoclassico. Dall’atrio ben decorato si entra nella sala interna che è a ferro di cavallo con 3 ordini di palchi lignei decorati con la tecnica del traforo.Nel rosone centrale del soffitto sono raffigurate la Tragedia, la Commedia e La Musica. Il piccolo teatro ha una capienza di 182 posti.

Il Teatro dell’Iride è anch’esso costruito nella seconda metà dell’800 da una Società Condominiale finanziatrice e dal Comune che come socio privilegiato tenne per sè tre palchi fissi. L’edificio si trova nella parte ovest del borgo lungo una schiera edilizia. Venne progettato da Giuseppe Sabbatini. La sala è a U con due ordini di palchi e loggione a balconata. Si nota l’uso dell’ordine gigante con le imponenti colonne corinzie che terminano nella cornice del parapetto. Il soffitto è decorato con figure allegoriche. Il teatro ha 226 posti

Pranzo libero

Partenza tardo pomeriggio

You can send your inquiry via the form below.

Trip Facts

  • su richiesta
  • min. 5 max 15 persone
  • min. 2 max. 4

Please follow & like us :)

Follow by Email200
Facebook
LinkedIn
Instagram2k